Home Apertura Bari, si rompe l’impianto di depurazione a Japigia: divieto assoluto di balneazione...

Bari, si rompe l’impianto di depurazione a Japigia: divieto assoluto di balneazione da Torre Quetta a Lido Trullo

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Divieto assoluto di balneazione, a Bari, nel tratto di costa compreso tra il limite sud di Torre Quetta e il confine nord del Lido Trullo. Il provvedimento si è reso necessario a causa di un grave guasto all’impianto di sollevamento della condotta fognaria dell’Acquedotto Pugliese con i liquami che, dalla scorsa notte, si stanno riversando in mare all’altezza di ‘Torre del Diavolo’.

La balneazione, quindi, è stata vietata lungo 500 metri di costa a sud e a nord dello scarico. Il sindaco Antonio Decaro, che è sul posto, ha annunciato che l’Arpa sta facendo i rilievi per verificare se la fascia di divieto di balneazione debba essere estesa. I tecnici di Aqp sono al lavoro per sistemare l’avaria e per fare questo, ha spiegato Decaro, devono svuotare completamente tre chilometri di tubazione che portano i liquami dall’impianto di sollevamento fino all’impianto di depurazione.

“È stata la rottura di una ‘premente’, una grande condotta fognaria a pressione che spinge i liquami della città verso il depuratore Bari Est, a imporre lo sversamento in mare degli stessi”. Lo riferisce il responsabile della comunicazione dell’Acquedotto pugliese (Aqp), Vito Palumbo. La ‘premente’ che si è rotta è all’interno dell’impianto “Torre del diavolo”. Sono in corso le operazioni di dragaggio finalizzate allo svuotamento dell’impianto, per raggiungere il punto di rottura; operazioni che dovrebbero terminare nel pomeriggio. L’Aqp sarà poi in grado di definire i tempi di ripristino dell’impianto e proseguirà i lavori notte e giorno per la soluzione del problema.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui