Home Attualità Costa Ripagnola, progetto autorizzato a tutela dell’area: “Nessuna cementificazione”

Costa Ripagnola, progetto autorizzato a tutela dell’area: “Nessuna cementificazione”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“Il progetto di riqualificazione e valorizzazione nella zona di Costa Ripagnola a Polignano è stato regolarmente autorizzato dagli enti preposti, tra cui Regione, Comune e Soprintendenza secondo quanto prevedono le norme in materia urbanistica, paesaggistica ed ambientale”. Lo dichiarano i legali della Serim – gli avvocati Giuseppe Chiaia Noya e Adriano Garofalo – in una nota con la quale intervengono nella vicenda del progetto alberghiero-turistico della società, dopo la protesta di alcune associazioni e comitati ambientalisti, che lì chiedono invece l’istituzione dell’area naturale protetta della costa dei trulli e che ieri hanno incontrato anche il presidente della Regione, Michele Emiliano.

Il progetto, affermano i legali della società, “in cui non sono previste opere invasive né fantomatiche cementificazioni, consentirà la tutela di un’area archeologica di notevole importanza in cui ricadono due grotte del neolitico, e il solo recupero di alcuni trulli destinati al cosiddetto turismo rurale, mentre la totalità dell’area manterrà la destinazione agricola, nel rispetto di quanto prevede il Prg vigente del Comune di Polignano, alla pari di quanto accade in altre Aree naturali”. “Eventuali decisioni che incidessero sui diritti della proprietà e sui titoli legittimamente acquisiti nel rispetto di regole e procedure – concludono i legali – saranno attentamente valutate al fine di ogni opportuna determinazione”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui