Home Attualità Bari, nuova illuminazione e 30 telecamere al parco 2 Giugno: lavori a...

Bari, nuova illuminazione e 30 telecamere al parco 2 Giugno: lavori a settembre

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Dopo 35 anni dalla sua realizzazione, l’amministrazione comunale avvia i lavori per l’esecuzione della nuova illuminazione del parco di largo 2 Giugno, l’area verde più grande della città di Bari, meta e punto di riferimento quotidiano per centinaia di cittadini che scelgono questo spazio pubblico per praticare sport o trascorrere il proprio tempo libero.

Saranno complessivamente 269 nuovi gli impianti previsti, di cui 16 da 183 watt per illuminare la zona centrale con il grande prato e 253 da 108 watt distribuiti tra i camminamenti principali e secondari, quest’ultimi oggi completamente al buio, le aree dei campi sportivi, le zone con attrezzature ludiche e le zone più periferiche, ripetutamente oggetto di atti vandalici.

Si tratta di un appalto da 1 milione 100mila euro, aggiudicato alla Sistec srl. Con i ribassi d’asta (32,84%), sarà finanziato un lavoro complementare di circa 230mila euro, con cui sarà completato il sistema di videosorveglianza che prevede ulteriori installazione di telecamere fino ad arrivare al numero complessivo di 30, tutte collegate con la sala operativa della Polizia locale a presidio non solo degli spazi centrali ma anche delle aree ludiche, sportive e degli angoli più nascosti del parco, per scoraggiare nuove imprese di teppisti e vandali improvvisati.

“Abbiamo programmato l’avvio dei lavori per fine settembre – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – per consentire ai frequentatori di questo grande spazio cittadino di trascorrervi l’estate senza i disagi che inevitabilmente ogni cantiere porta con sé. In circa sei mesi contiamo di poter ultimare gli interventi che trasformeranno del tutto il sistema di illuminazione di parco 2 Giugno rendendolo al contempo molto più capillare, efficiente e sostenibile, con conseguenti risparmi in termini economici oltreché benefici ambientali. Particolare attenzione sarà riservata alla zona centrale, ai percorsi primari e ai campi sportivi senza trascurare però i sentieri secondari con pavimentazione in frantumato di pietra stabilizzato che fino ad oggi non erano mai stati illuminati e gli angoli e zone più appartate e buie del parco che si prestavano a pratiche illecite”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui