Home Attualità Caro-scuola, gli studenti UdS di Puglia non ci stanno: mercatino dei libri...

Caro-scuola, gli studenti UdS di Puglia non ci stanno: mercatino dei libri ma non solo. Tutte le iniziative – VIDEO

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

I costi dell’istruzione aumentano del 3%. Una spesa che va dai 470 ai 1200 euro se considerano libri, dizionari e corredo. L’Unione degli Studenti ripropone la consueta iniziativa dei mercatini del libro usato e contemporaneamente lancia l’allarme a proposito di una scuola sempre più costosa. A fronte dei dati resi noti da Federconsumatori l’idea è quella di dare risalto al problema e contemporaneamente dare una mano attivamente alle famiglie.

Quest’anno infatti oltre al classico mercatino, partito anche nella sede centrale di Zona Franka in Via Dalmazia 35 al quartiere Madonnella, l’UdS ha scelto di dare vita a dei veri e propri centri per la solidarietà e il mutualismo studentesco, in cui dare ripetizioni, mettere a disposizione luoghi studio e librerie sociali. Intanto già nel primo giorno erano molti i ragazzi e i genitori in fila per vendere o acquistare dei libri.

La scuola del resto non può essere un lusso per pochi, spiega Davide Lavermicocca, coordinatore dell’Unione degli Studenti Puglia. “Il nostro paese – racconta – investe 10 miliardi in meno rispetto agli altri paesi europei e sebbene la Regione Puglia abbia pubblicato il bando per il comodato gratuito, questo raggiunge una platea ancora ristretta rispetto ai 203mila studenti iscritti alle scuole pugliesi”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui