Home Attualità Capurso, sindaci ai fornelli: trionfano Pizzarotti da Parma e Denuzzo da Francavilla...

Capurso, sindaci ai fornelli: trionfano Pizzarotti da Parma e Denuzzo da Francavilla Fontana

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e il primo cittadino di Francavilla Fontana, Antonello Denuzzo: sono loro i vincitori della settima edizione di “Sindaci, ai fornelli!”, la gara di cucina ideata e diretto dal giornalista e gastronomo Sandro Romano e organizzata dal Comune di Capurso e da Rp Consulting, agenzia di marketing, comunicazione ed eventi, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari e dell’Anci e con il sostegno della Camera di Commercio di Bari, sotto l’egida del network Mordi la Puglia e dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia.

La squadra arancione, composta da Pizzarotti e Denuzzo, seguiti dagli chef Vinod Sookar (Al Fornello da Ricci, Ceglie Messapica) e Giuseppe Frizzale (Casale San Nicola, Bisceglie) ha vinto con il piatto denominato “Miseria e nobilità”: capunti con polpettine di salsiccia, peperoni, pesto di pomodoro piccante, feta e chips di patata dolce.

La squadra gialla composta dai sindaci Davide Carlucci di Acquaviva delle Fonti e Giuseppe Valenzano di Rutigliano, seguiti i cuochi tutor Vincenzo Montaruli (Mezza Pagnotta, Ruvo di Puglia) e Luca Cappelluti (Caravanserraglio, Terlizzi), ha preparato un tonnetto scottato. La squadra rossa, composta dai sindaci Giuseppe Nitti di Casamassima e Stefano Minerva di Gallipoli, con i cuochi Cosimo Russo (Cosimo Russo Ristorante, Leverano) e Alessandro Pizzuto (Stammibene, Bari), ha invece elaborato un filetto di maialino gemellato. La squadra blu dei sindaci Giuseppe Colonna di Mola di Bari e Pierpaolo D’Arienzo di Monte Sant’Angelo, con i cuochi Nicola Longo (Le Rune, Bari) e  Domingo Schingaro (I Due Camini, Borgo Egnazia), ha preparato uno sgombro crudo e cotto in agrodolce. La squadra viola composta da Antonio Decaro, sindaco di Bari, e Giovanni Bontempi, primo cittadino di Nocera Umbra, insieme ai cuochi Teresa Buongiorno (Già Sotto l’Arco, Carovigno) e Giuseppe Boccasini (Memorie di Felix Lo Basso, Trani), ha cucinato una ricetta a base di pesce spada. La squadra verde, con i sindaci Alfredo Longo di Maruggio e Cosimo Cannito di Barletta, seguiti dai cuochi Patrizia Girardi (Amastuola Resort Crispiano) e Antonella Ricci (Al Fornello da Ricci, Ceglie Messapica) ha preparato, infine, un piatto a base di strascinate, con carne tritata e calamari.

Fuori concorso la squadra bianca, composta dal sindaco di Capurso, Francesco Crudele, e dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, che hanno cucinato un delizioso spaghetto alla “Sangiuannìidde”, con lo spaghetto integrale 100% grano italiano Divella.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui