Home Attualità Umanizzazione delle cure e qualità d’assistenza: l’ospedale Santa Maria è il migliore...

Umanizzazione delle cure e qualità d’assistenza: l’ospedale Santa Maria è il migliore in Puglia

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

L’ospedale Santa Maria – Ospedale accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale che fa parte di GVM Care & Research – è stato premiato per il secondo anno consecutivo come la struttura migliore fra gli ospedali pugliesi per l’umanizzazione delle cure, un processo in cui è il paziente è al centro di un percorso assistenziale orientato al rispetto della sua integrità morale, psicologica e sociale. È quanto emerso dalla “valutazione partecipata del grado di umanizzazione negli ospedali, progetto promosso a livello nazionale dall’Agenas, elaborata da AReSS Puglia (Agenziale Regionale Strategica per la Salute ed il Sociale) e presentata oggi nel corso del Forum Mediterraneo in Sanità, presso la Fiera del Levante di Bari. All’Ospedale Santa Maria è stato assegnato il punteggio di 8.8, a fronte di una media regionale di 7.3. Pertanto si conferma migliore struttura fra ospedali pubblici e privati.

“Il risultato ottenuto da Ospedale Santa Maria è una conferma della qualità del lavoro svolto finora – dichiara Giuseppe Speziale, Vice presidente di GVM Care & Research – e quest’anno ha raggiunto tutti gli obiettivi prefissati nel piano di miglioramento potenziando servizi e attività che hanno riguardato la formazione a supporto del personale sanitario e amministrativo per la relazione e la presa in carico del paziente, l’istituzione di una nuova figura – il “patient manager” che ha il compito di facilitare il percorso assistenziale del paziente negli ospedali GVM e fornire un servizio sanitario “sartoriale” e infine l’attivazione della Advanced Mobil Clinic, una clinica mobile con quattro ambulatori e una sala di attesa tramite la quale viene data la possibilità ai cittadini di sottoporsi gratuitamente a screening di prevenzione, e ricevere informazioni sulle attività di prevenzione, diagnosi e cura per la propria salute”.

Nel piano di miglioramento particolare attenzione è stata rivolta ad attività volte a favorire la socialità e la continuità con il mondo esterno, tenendo conto della fragilità e ai bisogni della persona. Migliorato anche il comfort delle aree di attesa e di tutti gli spazi di Ospedale Santa Maria compresi i reparti che sono stati resi ancora più accoglienti per predisporre positivamente i cittadini. Inoltre sono stato diversificati i percorsi di cura e potenziata la segnaletica per organizzare percorsi di facile accessibilità. Sono state semplificate anche le modalità di prenotazione con l’estensione dell’orario Cup dalle 8 alle 20 tutti i giorni dal lunedì al venerdì e il e sabato dalle 8 alle 13.

L’Ospedale si distingue infine per prestazioni mediche e servizi in favore della tutela della salute delle donne. E’ sede di Breast Unit, unità multidisciplinare dedicata alla prevenzione e alla cura del tumore al seno e si è candidato per l’edizione 2019-2021 per il riconoscimento del Bollino rosa, dall’Osservatorio nazionale Onda, già ottenuto nel 2018. Fiore all’occhiello il progetto La Forza e il Sorriso, un laboratorio di bellezza e cura dedicato alle pazienti oncologiche.

Anche per il trattamento delle patologie cardiovascolari, uno dei focus da sempre di GVM Care & Research, l’Ospedale è all’avanguardia con l’avvio della procedura “heart team” che si pone come obiettivo quello di fornire al paziente l’inquadramento più corretto e predisporre il percorso clinico terapeutico ponendo il paziente al centro di un processo decisionale.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui