Home Attualità Chianche sconnesse a Barivecchia, il comitato di quartiere: “Situazione grave. Le cadute...

Chianche sconnesse a Barivecchia, il comitato di quartiere: “Situazione grave. Le cadute non si contano più”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Le chianche sconnesse, a Barivecchia, continuano a mietere vittime. A denunciarlo, in una nota, è Michele Fanelli: presidente del circolo Acli-Dalfino e responsabile del comitato di quartiere Barivecchia.

“Alcuni giorni fa – scrive -, in piazza Cattedrale, abbiamo assistito all’ennesima caduta di una signora. Domenica, in occasione di una manifestazione culturale svoltasi nella Chiesa del Carmine, condurre in chiesa una signora in sedia a rotelle è stata un’avventura. Le chianche, tutte sgangherate, sono diventate ormai un ‘percorso di guerra’ per le persone sane ed un percorso insostenibile per le persone disabili”.

“Si tratta di una situazione grave che denunciamo da anni – prosegue Fanelli -. L’assessore ai Lavori Pubblici ed il presidente del Municipio I sanno bene di cosa parliamo ma purtroppo, nonostante questa amministrazione comunale sia sempre stata attenta ai bisogni del cittadino, ancora nulla è stato fatto. Ribadiamo, quindi, la necessità e l’urgenza di risistemare la pavimentazione delle chianche laviche nere della città vecchia. A nostro avviso, le zone più pericolose sono via Boemondo, piazza Chiurlia, via Federico II di Svevia e piazza Cattedrale ma la situazione è allarmante anche in tanti altri vicoli del borgo antico”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui