Home Apertura Policlinico, ecco il nuovo Pronto Soccorso. Emiliano: “Attenzione al paziente ma anche...

Policlinico, ecco il nuovo Pronto Soccorso. Emiliano: “Attenzione al paziente ma anche a parenti e accompagnatori”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il Policlinico di Bari, dopo una serie di lavori, ha un nuovo Pronto Soccorso: accessi differenziati per codici verdi, gialli e rossi, nessuna barriera per il pretriage di accettazione e una sala d’attesa tutta nuova e più confortevole. All’inaugurazione di questa mattina erano presenti il presidente della Regione, Michele Emiliano, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, il rettore dell’Università degli Studi di Bari, Stefano Bronzini, il direttore generale del Policlinico, Giovanni Migliore, il direttore generale di Asset, Elio Sannicandro, e il direttore del Pronto Soccorso, Vito Procacci.

“Ci siamo resi conto – ha spiegato il presidente della Regione, Michele Emiliano -, che la percezione negativa del sistema nel suo complesso derivava soprattutto dalle difficoltà nell’accoglienza, non tanto dei pazienti che venivano gestiti sempre secondo le regole, ma soprattutto dei loro accompagnatori: situazioni impossibili di attesa, informazioni che non arrivavano mai, ansia che lievitava a dismisura. Questa riflessione ha dato vita ad una progettazione di un modello di Pronto Soccorso che pensa al paziente senza trascurare il rapporto con i congiunti e con gli accompagnatori. Soprattutto abbiamo creato un ambiente civile, perché le persone vanno rispettate anche quando sono al Pronto Soccorso. Quello del Policlinico di Bari è uno dei migliori d’Italia”.

“Oggi inauguriamo una nuova struttura, di grande qualità estetica funzionale – ha commentato, invece, Decaro -, che ridurrà sicuramente i tempi di attesa e migliorerà il percorso di emergenza per i pazienti, restituendo loro in primo luogo la dignità. Quando sono iniziati i lavori per il nuovo Pronto Soccorso, mi ha colpito molto una frase del direttore che sottolineò come la prima cosa che avrebbero fatto sarebbe stata togliere il vetro antiproiettile, un modo per ‘aprire’ fisicamente la struttura ai pazienti, a dimostrazione del fatto che quanti nel Pronto Soccorso lavorano quotidianamente sono lì proprio per i pazienti. Adesso continueremo a lavorare, ciascuno per le proprie competenze, per trasformare il Policlinico in un’area a verde, ben servita dal trasporto pubblico grazie alla nuova stazione delle FAL, con un parcheggio multipiano – il Polipark – che abbiamo acquistato e che oggi ci consente di poter pensare di togliere le auto dall’interno del Policlinico”.

“Altre novità importanti – ha concluso Decaro – riguardano l’imminente apertura di una tavola calda, la realizzazione di un nuovo accesso al Pronto Soccorso dall’altro lato della recinzione e, finalmente, l’istituzione di un CUP unico tra Policlinico e ASL all’interno dell’ex Centrale del Latte, che il Comune ha messo a disposizione della ASL”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui