Home Attualità Mancano gli insegnanti di sostegno, Anffas Puglia: “Sia garantito a tutti il...

Mancano gli insegnanti di sostegno, Anffas Puglia: “Sia garantito a tutti il diritto allo studio”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“L’anno scolastico è ormai iniziato da alcune settimane, ma in tutta Italia mancano all’appello ancora moltissimi docenti di sostegno. Una situazione che rende molto difficile, se non impossibile, la normale frequenza dei bambini e dei ragazzi con disabilità. In un contesto già di per sé allarmante, la nostra regione si colloca fanalino di coda, con le nomine partite solo a metà settembre, confermando il 2019 come l’anno peggiore rispetto alle assegnazioni”. È quanto denuncia, in una nota, il responsabile del comitato tecnico-scientifico di Anffas Puglia, Domenico Casciano.

“Non sono rari i casi in cui, a fronte di tale mancanza, è stato consigliato alle famiglie di tenere a casa temporaneamente i figli portatori di handicap o di seguire un orario ridotto – dice il responsabile regionale dell’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva o Relazionale -. Una vera e propria discriminazione, per evitare la quale alcuni genitori si sono offerti come insegnanti di sostegno ad interim per i propri bambini, pur di garantire loro il sacrosanto diritto allo studio”.

“Dalle scuole confermano che le convocazioni vanno spesso deserte e costringono i dirigenti ad ‘accontentarsi’ di docenti sprovvisti di titoli specifici – continuano dall’associazione -. Ciò crea gravi disagi a tutti gli studenti perché, in mancanza di personale esperto, l’intero gruppo classe viene distratto da comportamenti che maestre e professori non sono in grado di gestire. La situazione si fa ancor più critica in presenza di alunni affetti da disturbi dello spettro autistico, che spesso sono iperattivi e non rispettano le regole”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui