Home Attualità A Bari una ‘casa’ per rider e ciclofattorini: “Per condividere le pause...

A Bari una ‘casa’ per rider e ciclofattorini: “Per condividere le pause lavoro di 400 giovani”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Mettere a disposizione dei rider e ciclofattorini, gruppo di lavoratori in costante crescita a Bari ma totalmente disgregato, un luogo dove condividere i propri momenti di pausa lavoro e riconoscersi come comunità. È l’obiettivo del progetto “Riders on the storm”, vincitore del bando Urbis del Comune di Bari, ideato e promosso dal Circolo Zona Franka in collaborazione con la categoria Nidil CGIL (Nuove Identità di Lavoro) e Veloservice.

L’iniziativa è stata presenta in Comune dall’assessore alla Politiche giovanili, Paola Romano, con Carolina Velati di Zona Franka, Paco Ricchiuti di Veloservice e di Gigia Bucci, segretaria di Cgil Bari. Si conta che oggi a Bari ci siano circa 400 giovani rider che lavorano a cottimo per 5 differenti piattaforme per vivere o per pagarsi gli studi.

Nella sede del circolo Arci Zona Franka, i rider troveranno “uno spazio aggregativo, assistenza sindacale con la Cgil, assicurazione e corsi di manutenzione della bici grazie alla collaborazione con Veloservice.

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui