Home Attualità Bari, pronto soccorso del Policlinico: inaugurata la stanza rosa. È destinata all’accoglienza...

Bari, pronto soccorso del Policlinico: inaugurata la stanza rosa. È destinata all’accoglienza delle vittime di violenza di genere

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Questa mattina il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha inaugurato la stanza rosa dedicata all’accoglienza delle vittime di violenza di genere all’interno del Pronto Soccorso del Policlinico di Bari. La stanza rosa è intitolata ad Anna Costanzo, vittima di femminicidio, uccisa dieci anni fa dal suo ex compagno nella notte tra il 10 e l’11 luglio del 2009. Lo spazio protetto per donne, minori e anziani vittime di violenza è il cuore delle procedure e consulenze previste proprio dal Binario Rosa: un progetto sperimentale finalizzato all’istituzione nel pronto soccorso del Policlinico di Bari del ‘codice rosa’, assegnato a tutte le vittime di violenza e maltrattamenti.

“Ero sindaco di Bari nel 2013 – ha detto Emiliano – quando costruimmo con la Procura il percorso del Binario Rosa, perché uno dei luoghi dove la notizia di reato viene acquisita è proprio il pronto soccorso. In sanità la cosa più importante sono le persone e in questo caso la collaborazione serve a consentire alle notizie di reato di essere acquisite senza aggiungere un trauma supplementare, serve a mettere le vittime nelle mani giuste. Perché la stanza rosa è anche un luogo di formazione che viene gestito con professionalità e il giusto approccio. Come Regione stiamo provando a sostenere questa battaglia drammatica. Il bollettino delle donne uccise come Anna è impressionante, insopportabile. Occorre un lavoro sui cittadini fin da piccoli per far capire come impostare relazioni positive”.

“In molti casi – ha detto ancora Emiliano -, qualcuno scambia persino la violenza come manifestazione d’amore o affetto. È importante avere questi luoghi dedicati, dotati di privacy e personale qualificato che, partendo dal tipo di lesioni e dalle frasi riferite, avviano con il Binario Rosa una procedura anche di tipo giudiziario dove le forze di polizia e la magistratura intervengono con la delicatezza del caso”.

Lo spazio inaugurato oggi consiste in un ambulatorio specifico e attrezzato, rivolto a donne, minori e in generale alle categorie deboli vittime di violenza fisica, sessuale e psicologica che hanno diritto ad avere una precedenza nella refertazione e nella visita.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui