Home Attualità Regione Puglia, bando da un milione e mezzo di euro per antimafia...

Regione Puglia, bando da un milione e mezzo di euro per antimafia sociale. Emiliano ricorda Stefano Fumarulo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Regione Puglia investe 1.5 milioni di euro per il nuovo avviso pubblico di antimafia sociale che promuoverà attività che si prefiggono di incidere significativamente sul contrasto non repressivo alla criminalità organizzata.

“Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”, si chiama il bando: un avviso rivolto agli enti del terzo settore che abbiano una sede operativa in Puglia. Le attività dovranno coinvolgere i giovani in progetti di rigenerazione urbana e sociale attraverso il riuso dei beni confiscati alle mafie. Le attività laboratoriali si sviluppano in linguaggi artistici capaci di valorizzare esperienze morali, ma anche in laboratori di inclusione sociale e di cittadinanza attiva e di salvaguardia del territorio. Ogni progetto può essere finanziato a partire da 20mila euro sino ad un massimo di 50mila euro. Le attività avranno una durata di 18 mesi.

“Le mafie inquinano le relazioni sociali ed economiche – spiega il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – alimentano un sistema di welfare criminale capace di insinuarsi nei territori con l’intento di sostituirsi alle istituzioni. Ed è per questo che bisogna attivare gli anticorpi sociali, diffondere i valori della legalità della giustizia sociale, da contrapporre alla cultura della violenza, della sopraffazione e del ricatto. La lotta alle mafie è innanzitutto un processo culturale di educazione e autoeducazione alla legalità del noi”.

“Con questo enorme investimento per progetti di promozione della legalità e con il Piano triennale – ha concluso – la Puglia diventa un riferimento per le politiche antimafia: non posso non ricordare con infinita gratitudine Stefano Fumarulo, che ha gettato le basi perché tutto questo divenisse realtà”. Fumarulo, morto il 12 aprile del 2017 a soli 38 anni, è stato dirigente della sezione Sicurezza del cittadino, Politiche per le migrazioni e Antimafia sociale della Regione Puglia.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui