Home Attualità Bari, nel Sacrario le teche con ossa di 27 militari morti nel...

Bari, nel Sacrario le teche con ossa di 27 militari morti nel 1945: recuperate in una fossa comune in Croazia

Il Sacrario Militare dei Caduti d'Oltremare di Bari
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le teche con le ossa di 27 militari italiani, recuperate da una fossa comune scoperta nei pressi del cimitero di Ossero, sull’isola di Cherso (in Croazia), sono state oggi accolte nel Sacrario dei caduti d’Oltremare a Bari con una cerimonia ufficiale promossa dal Ministero della Difesa, attraverso il Commissariato generale per le onoranze ai caduti. Ai militi ignoti, ora nel Sacrario barese, è stata riconosciuta la medaglia d’oro al valore militare.

Alla cerimonia erano presenti il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese Peppino Longo, l’assessore comunale di Bari Vito Lacoppola, associazioni combattentistiche, il tenente colonnello Donato Marasco, direttore del Sacrario dei caduti d’Oltremare, e il generale di divisione Alessandro Veltri, commissario generale per le onoranze ai caduti del Ministero della Difesa.

La funzione religiosa è stata officiata dall’ordinario militare, monsignor Santo Marcianò, che rivolgendosi agli studenti della scuola media ‘Gesmundo-Moro-Fiore’ di Terlizzi, presenti alla cerimonia, ha spiegato che il sacrificio dei militari italiani “insegna anche a noi a fare del bene nella vita”. Il generale Ventri ha sottolineato che i militari caduti “hanno donato la vita e il loro nome per la patria”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui