Home Attualità Bari, visita della Lega al CARA. Sasso: “Con gli ultimi sbarchi sono...

Bari, visita della Lega al CARA. Sasso: “Con gli ultimi sbarchi sono arrivati tanti delinquenti”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Oltre 700 presenze rilevate al 5 dicembre. L’indagine che ha sgominato un’organizzazione guidata da un gruppo d nigeriani finalizzata allo sfruttamento della prostituzione. Una delegazione della Lega ha visitato il Cara di Bari per fare il punto della situazione dopo l’operazione della direzione distrettuale antimafia, i cui vertici risiedevano proprio nel Centro Accoglienza per Richiedenti Asilo. Sul tema immigrazione, è noto, il partito di Salvini aveva indicato una via netta tanto che più volte si era parlato di una possibile chiusura del Cara di Bari. Il parlamentare della Lega Rossano Sasso, che ha guidato la delegazione, ha fatto un resoconto dell’attuale situazione.

“Con Matteo Salvini ministro dell’Interno – sottolinea Sasso – le unità erano scese a 300 dai 1.200 dell’epoca di Alfano. Adesso con il ministro Lamorgese, sempre più ‘ministro degli sbarchi’, siamo arrivati a 750 ospiti. Bisogna poi vedere se si tratta di veri profughi o di immigrati clandestini. Ma il punto è che sono arrivati anche tanti delinquenti con gli ultimi sbarchi,

L’obiettivo resta anche quello di neutralizzare le potenziali fonti di approvvigionamento per le organizzazioni criminali che sfruttano gli stranieri che arrivano sulle coste italiane. Anche con attività apparentemente innocue come le richieste di elemosine all’ingresso dei supermercati. A tal proposito i consiglieri comunali Picaro, Romito e Manginelli, accompagnati nella visita anche dal consigliere municipale Manzari, annunciano che proporranno un’ordinanza anti-accattonaggio.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui