Home Attualità Medici ‘nomadi’, sindacati diffidano Asl Bari per violazione del Contratto di Lavoro

Medici ‘nomadi’, sindacati diffidano Asl Bari per violazione del Contratto di Lavoro

corsia ospedale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un contratto di lavoro a tempo determinato per lavorare “temporaneamente” presso una determinata struttura ospedaliera. Perché “la destinazione di servizio originaria potrà essere modificata a insindacabile giudizio dell’Azienda in considerazione di sopravvenute esigenze di servizio”. È questo il punto incriminato del contratto sottoposto ai Medici Anestesisti Rianimatori dell’ASL della provincia di Bari, quello che i sindacati dell’AAROI-EMAC definiscono una violazione gravissima dei diritti del lavoratore.

Secondo quanto riportato dalle sigle sindacali, infatti, il medico trasferito a “insindacabile giudizio” dell’azienda diventa un medico ‘nomade’. “Esiste un contratto di lavoro che va rispettato in tutte le sue parti – fanno sapere in una nota – così come esistono i diritti dei lavoratori di conoscere in via definitiva la sede di lavoro anche per organizzare la propria vita extra lavorativa.

Per questo motivo l’Intersindacale, oltre a chiedere un incontro all’ARAN per risolvere questa situazione, rende noto di aver inviato una diffida all’ASL di Bari in cui si sottolinea che “tutti i contratti individuali similmente già formulati devono ritenersi nulli e devono essere riformulati in pieno accordo con le norme contrattuali in essere”; e che “occorre impedire che in futuro possano essere sottoscritti contratti come gli odierni contestati, posto che le scriventi OO.SS. si sono battute duramente al tavolo negoziale relativamente all’assegnazione stabile della sede di lavoro che fa parte del contenuto obbligatorio del CCNL in questione”.

L’invito delle organizzazioni sindacali è quello di “garantire per il futuro corrette applicazioni del CCNL Area Sanità e nel contempo diffidano dall’applicazione di disposizioni contrattuali contrarie, diverse e/o peggiorative di quelle contenute nel CCNL Area Sanità, con riserve, in caso contrario, di adeguate iniziative sindacali e legali”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui