Home Attualità Bari, il negativo del Piccinni su lastra di vetro torna nella fototeca...

Bari, il negativo del Piccinni su lastra di vetro torna nella fototeca della Soprintendenza. Decaro: “Grazie per l’opportunità”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il negativo del Piccinni su lastra di vetro alla gelatina al bromuro d’argento raffigurante l’originario apparato decorativo del teatro, precedente all’intervento di restauro del 1914, torna nella fototeca della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della città metropolitana di Bari. Dal giorno della riapertura del teatro comunale, lo scorso 5 dicembre, il prestigioso cimelio è stato esposto in uno dei due salottini accanto al foyer. Quasi tre mesi dopo, questa mattina, in occasione del ritiro da parte della Soprintendenza del negativo, il sindaco Antonio Decaro ha incontrato Annamaria Antonelli, nipote dell’autore dello scatto, Angelo Antonelli.

“Ho voluto ringraziare personalmente la signora Antonelli, gli eredi e la Sovrintendenza per l’opportunità che hanno dato alla città e alla migliaia di persone che sono state al Piccinni dal giorno della sua riapertura – detto il sindaco -. In tantissimi hanno potuto ammirare questa lastra e la fotografia scattata 11 anni prima del primo intervento di restauro che ha interessato il teatro comunale. Questa immagine ci ha permesso di capire come apparisse il Piccinni nella sua veste originaria, ed è stata un’emozione particolare sia per l’amministrazione comunale, sia per tutti i cittadini che hanno frequentato il teatro in questi mesi”.

Annamaria Antonelli ha ringraziato il sindaco Decaro per questa iniziativa auspicando che in futuro si possano realizzare nuove collaborazioni.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui