Home Attualità Coronavirus, Lidl non chiude di domenica. È sciopero: “Rischiamo sovraffollamento”

Coronavirus, Lidl non chiude di domenica. È sciopero: “Rischiamo sovraffollamento”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Sciopero del personale, per l’intero turno di lavoro, in tutti i punti vendita Lidl presenti in Puglia: lo hanno proclamato le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dopo che Lidl, contrariamente a tutte le altre aziende della grande distribuzione, ha deciso di tenere aperti domani tutti i suoi punti vendita in Puglia, nonostante l’emergenza Covid.

I sindacati temono che trattandosi di unici punti vendita aperti, domani si potrebbe determinare un sovraffollamento di clientela, con evidenti gravi rischi di contaminazione.

“La nostra richiesta – spiegano i sindacati – è finalizzata alla salvaguardia della salute pubblica e di tutela delle lavoratrici e dei lavoratori impiegati nei punti vendita Lidl, che l’apertura metterebbe in una condizione di estrema insicurezza, anche dal punto di vista psicologico. Invitiamo anche le Istituzioni competenti a fare la propria parte, intervenendo in modo deciso ed orientato a sensibilizzare Lidl alla chiusura alla vendita nelle giornate di domenica”.