Home Attualità Coronavirus, guanti monouso abbandonati per strada. RetakeBari: “È pericoloso raccoglierli”

Coronavirus, guanti monouso abbandonati per strada. RetakeBari: “È pericoloso raccoglierli”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

“Abbandonare i guanti monouso per strada è un delitto”. La denuncia arriva dal movimento spontaneo di cittadini volontari RetakeBari, da tempo impegnati nel ripulire le strade di città, le stesse che oggi sono piene di guanti monouso utilizzati da alcuni baresi per fare quelle commissioni che li costringono a uscire dalle proprie abitazioni.

I guanti, così come detto a più riprese anche dall’Istituto Superiore di Sanità, sono uno dei pochi strumenti che limitano il contagio con superfici infettate dal Coronavirus. Ma se all’inciviltà si aggiunge il fatto che c’è chi ha paura anche di tenere i guanti alle mani dopo essere andato a fare la spesa, la frittata è fatta.

Infatti, la maggior parte di questi strumenti monouso vengono abbandonati all’esterno di alcuni supermercati, in ogni zona della città. Sono decine le segnalazioni arrivate da tutti i quartieri. “Adesso ci toccherà fare i conti con questi guanti – scrivono sulla pagina Facebook di Retake -, sono centinaia, migliaia sparsi ovunque. Raccoglierli è pericoloso, lasciarli per strada è un delitto”.

“E quelli che non finiranno nelle caditoie a intasare la fogna – concludono – andranno a finire in mare trasportati dal vento. Per favore non aggiungiamo un dramma al dramma che già stiamo vivendo”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui