Home Attualità Puglia, obbligo vaccinale per operatori sanitari: okay in commissione Sanità. Rifiuto pregiudicherà...

Puglia, obbligo vaccinale per operatori sanitari: okay in commissione Sanità. Rifiuto pregiudicherà l’idoneità al lavoro

Via libera della commissione Sanità del Consiglio regionale della Puglia al regolamento per l’obbligo vaccinale degli operatori sanitari. Al termine della discussione, ha votato contro solamente il gruppo di Fratelli d’Italia, mentre c’è stata l’astensione di Marco Galante del M5S e di Mario Conca (Misto).

La legge ha ottenuto anche il nulla osta della Corte Costituzionale ed è ispirata dalla necessità di tutelare sia gli operatori sanitari che i pazienti. I piani vaccinali prevedono la vaccinazione obbligatoria per epatite, morbillo, parotite, rosolia, varicella, difterite tetano, pertosse, tubercolosi e influenza. Il rifiuto immotivato dalla vaccinazione da parte del lavoratore pregiudica il giudizio di idoneità attiva al lavoro.

Per Zullo “è impensabile condizionare l’idoneità professionale al vaccino”. Per il capogruppo di Forza Italia, Nino Marmo, che con Francesca Franzoso, è stato il proponente della legge, “la non idoneità può sembrare pesante, ma il sistema sanitario deve garantire la salute e fra l’altro la legge ha avuto anche il nulla osta della Corte Costituzionale”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Buon 48esimo Telebari!

Exit mobile version