/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Barivecchia, terminati i lavori sulla pavimentazione. Galasso: “Presto toccherà a via Roberto da Bari”

Barivecchia, terminati i lavori sulla pavimentazione. Galasso: “Presto toccherà a via Roberto da Bari”

I lavori hanno interessato il rifacimento della guaina impermeabile sottostante le basole e la sostituzione delle basole in parte rotte o instabili.



L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che sono stati completati questa mattina i lavori sulla pavimentazione di via Venezia antistante l’ingresso della terrazza del fortino Sant'Antonio che hanno interessato il rifacimento della guaina impermeabile sottostante le basole e la sostituzione delle basole in parte rotte o instabili. Un intervento che si era reso necessario per risolvere il problema delle infiltrazioni sul soffitto della sala inferiore del Fortino. Già da domani quel tratto di via Venezia sarà liberato dalle transenne e da tutti gli attrezzi di cantiere e potrà essere utilizzato per ospitare gli eventi natalizi. Con questi lavori termina la manutenzione sulla pavimentazione nella città vecchia che hanno interessato anche il marciapiede in continuità con piazza del Ferrarese verso corso Vittorio Emanuele e piazza Federico II di Svevia. Nei prossimi giorni si provvederà solo con alcuni piccoli interventi diffusi per il ripristino o la sostituzione di basole instabili o rotte in piazza Mercantile, strada Tresca e largo dei Gesuiti.

Stamattina è stato anche installato il pilomat in corrispondenza dell’ingresso di piazza San Sabino, un intervento atteso per regolamentare gli accessi nella città vecchia, in quanto da quel varco entravano abitualmente autovetture anche in orari non consentiti, e nella giornata di domani saranno installati i paletti in via Tancredi, dopo quelli all’ingresso di largo Albicocca.

Sono stati rimossi, invece, alcuni paletti in piazzetta Bisanzio e Rainaldo, alle spalle della Cattedrale San Sabino, e gli operai provvederanno anche a rimuovere un avvallamento con ristagno d’acqua che si crea in prossimità della Cattedrale nei pressi dell’ingresso stradale prospiciente il Castello Svevo.

“Con questi interventi - spiega Galasso - abbiamo riqualificato sia parti molto importanti e molto frequentate di Bari vecchia, che in tanti casi rappresentano un biglietto da visita importante per la città, sia siamo riusciti ad intervenire su piccole situazioni, più volte segnalate dai cittadini, per migliorare la qualità delle nostre strade e degli spazi pubblici. A Bari vecchia, in questi due anni di mandato, abbiamo fatto un percorso sulle aree pedonali che stiamo portando a termine e che non poteva trovare palcoscenico migliore degli eventi natalizi che la città si appresta a vivere. Il prossimo obiettivo sarà riqualificare le altre zone pedonalizzate del murattiano, come via Roberto da Bari, per cui contiamo di mandare in gara i lavori entro la fine dell’anno. Nello stesso appalto è previsto l’acquisto degli arredi urbani per piazza Federico II di Svevia”.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.