/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, video musical partecipato da ragazzi a rischio devianza va in finale al “Sottodiciotto Film Festival” di Torino

Bari, video musical partecipato da ragazzi a rischio devianza va in finale al “Sottodiciotto Film Festival” di Torino

Il lavoro è stato realizzato con fondi riservati ai minori a rischio devianza del Municipio I nell'ambito del progetto "Talent show".



La presidente del Municipio I Micaela Paparella rende noto che “Il rumore del mio sogno”, il video musical realizzato con fondi riservati ai minori a rischio devianza del Municipio I nell’ambito del progetto “Talent show” e prodotto da Sinapsi Produzioni Partecipate, è stato selezionato per partecipare tra i finalisti della 17° edizione del “Sottodiciotto Film Festival”, in programma a Torino dall’1 al 7 dicembre 2016. Si tratta di una delle rassegne più importanti d’Italia tra quelle dedicate ai prodotti audiovisivi realizzati dagli under 18 ai temi dell’infanzia e dell’adolescenza, che quest’anno vedrà tra gli ospiti lo scrittore Roberto Saviano e il regista Dario Argento.

“Oggi possiamo dirci ancora più orgogliosi di aver promosso questo progetto - ha dichiarato Micaela Paparella - che ha ricevuto un riconoscimento prestigioso e assolutamente meritato per l’impegno dei ragazzi e la professionalità dei tutor che li hanno seguiti per sette mesi. Nato da un lavoro collettivo che ha reso protagonisti 30 giovanissimi in condizioni di disagio socio-economico, questo cortometraggio ha dato spazio alla loro creatività e, in molti casi, al loro talento, promuovendo peraltro le bellezze del Municipio I come il teatro Petruzzelli, la città vecchia e alcuni scorci di Torre a mare. Credo sia un risultato importante perché, al di là della felicità dei ragazzi, si tratta di un intervento concreto e tangibile sotto diversi punti di vista”.

“Questa notizia ci rende molto felici - ha concluso il presidente di Sinapsi Produzioni Partecipate Vincenzo Ardito - perché attribuisce grande importanza al lavoro di Sinapsi, che ha ideato il progetto Talent Show e che, sin dalla sua nascita, è impegnata in produzioni audiovisive a forte impatto sociale. La possibilità di mostrare il nostro lavoro a un palcoscenico nazionale di questo livello consentirà di far conoscere al pubblico la città di Bari in una modalità innovativa e di attribuire un valore in più al lavoro di questi giovani talenti del Municipio I”.

Il video, frutto del lavoro di 30 ragazzi, tra i 10 e i 13 anni, coinvolti in un percorso di partecipazione per la scrittura, l’interpretazione, la creazione delle coreografie e dei brani musicali, è nato sotto la direzione di Vincenzo Ardito e Ilaria Schino, giovani cofondatori della casa di produzione Sinapsi Produzioni Partecipate, la prima realtà locale che promuove il cinema partecipato e porta sullo schermo e nel backstage volti, idee e competenze di chi vuole scoprire e praticare il cinema come hobby.

Tutti insieme hanno creato una storia, da cui poi sono partiti diversi percorsi partecipati su cinema, danza, recitazione e musica. I ragazzi hanno quindi scelto una disciplina attraverso cui sperimentare il proprio talento, supportati da professionisti di livello, come i rapper Reverendo e Torto Og del gruppo Bari Jungle Brothers, l’attore e regista teatrale Andrea Cramarossa e l’esperta di allestimenti teatrali musicali Silvia Cuccovillo. La storia (il cui traile è disponibile a questo link) è quella di Samira, una ragazza disposta a tutto pur di realizzare il proprio sogno, difendendosi da atti di bullismo e da una famiglia che non la sostiene nel suo percorso di riscatto.

“Il rumore del mio sogno” è stato prodotto da Sinapsi con il supporto del Municipio I e la collaborazione di Menu Kebab, associazione Teatro delle Bambole, associazione Kreattiva e la chiesa Resurrezione di Japigia, che è stata la sede principale di lavorazione.

Il video-musical sarà proiettato sabato 3 dicembre, alle ore 17, al cinema Romano di Torino.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.