/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, più verde agli incroci di via Sparano: ecco come cambierà la strada dello shopping

Bari, più verde agli incroci di via Sparano: ecco come cambierà la strada dello shopping

All'incontro presso l'Urban Center grandi assenti i commercianti e i rapprensentanti delle associazioni di categoria

Nuovo verde e nuove sedute in via Sparano. Il progetto, presentato all'Urban Center di Bari, è stato illustrato per portare a conoscenza dei cittadini come cambierà nei prossimi mesi la via dello shipping seguendo le direttive del restyling scelto. Modalità e tempi di realizzazione sono stati presentati dall'assessore all'Urbanistica Carla Tedesco e allo Sviluppo Economico Carla Palone. 

All'incontro non hanno preso parte i commercianti di via Sparano e i rappresentanti delle associazioni di categoria. Il punto della situazione nelle parole dell'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso.“Torniamo a incontrare i cittadini e i comitati che negli scorsi mesi si sono espressi variamente sul progetto di riqualificazione di via Sparano per fare un punto sull’imminente avvio del cantiere e dimostrare, rendering alla mano, che manterremo l’impegno di aumentare sia l’impronta verde della nuova via Sparano sia il numero delle sedute a disposizione dei cittadini. Oggi siamo qui per rispondere a tutte le domande che ci verranno poste, nella speranza che questo incontro chiarisca gli ultimi dubbi sui lavori, che partiranno il prossimo 9 gennaio”.

“L’incontro di questo pomeriggio è un’ulteriore occasione per condividere con tutti gli interessati una serie di aspetti di dettaglio del restyling di via Sparano - ha sottolineato Carla Palone - Sono costantemente in contatto con tutti i commercianti della strada, che ormai conoscono perfettamente il progetto nelle sue linee generali. È però la prima volta che presentiamo i rendering nella loro versione definitiva, e ritengo siamo arrivati ad una soluzione di grande qualità che restituirà decoro e bellezza a questa strada, che per decenni è stata oggetto esclusivamente di interventi parziali, privi di qualsiasi visione di insieme”. 

 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.