Home Attualità Fallimento Ferrovie Sud Est, udienza rinviata al 20 gennaio

Fallimento Ferrovie Sud Est, udienza rinviata al 20 gennaio

Stando alla tesi della magistratura Fse avrebbe accumulato in dieci anni debiti, secondo la Procura non ripianabili, per 200 milioni di euro.

{loadposition debug}

È stata rinviata al 20 gennaio 2017 l’udienza dinanzi al Tribunale Fallimentare di Bari per le Ferrovie del Sud Est. Accogliendo la richiesta della gestione commissariare della società, alla quale la Procura di Bari, rappresentata in aula dal pm Bruna Manganelli, non si è opposta, il giudice ha rinviato la discussione sulla istanza di fallimento.

I prossimi mesi serviranno a finalizzare la procedura relativa al passaggio di quote da Fse a Ferrovie dello Stato dopo il parere dell’Antitrust. Stando alla tesi della magistratura barese, che ha in corso un’indagine penale nei confronti degli ex vertici aziendali, Fse avrebbe accumulato in dieci anni debiti – secondo la Procura non ripianabili – per circa 200 milioni di euro.

Altra data cruciale della vicenda è il prossimo primo dicembre, quando si discuterà dinanzi al Tar del Lazio un ricorso presentato da alcune aziende di trasporto interessate all’acquisizione di Fse.

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo