/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, studenti in protesta bloccano bus su via Caldarola: “Vogliamo trasporti sicuri e dignitosi

Bari, studenti in protesta bloccano bus su via Caldarola: “Vogliamo trasporti sicuri e dignitosi

A manifestare sono gli studenti di Polivalente e Giulio Cesare. Giovedì 17 novembre è in programma un corteo di piazza.



“Oggi sono stato costretto a correre alla fermata del bus per prendere mia figlia e portarla a scuola in orario. La situazione non è più sostenibile”. C’è anche un genitore al capolinea degli autobus di via Caldarola preso d’assalto dagli studenti di Polivalente e Giulio Cesare in segno di protesta contro una un servizio di trasporto pubblico che evidentemente funziona poco e male.

“A scuola i professori dicono che a loro non interessa di chi arriva con ritardo per colpa dei bus – spiegano gli studenti -, ma solo di chi arriva puntuale. Anche a piedi”.

Il volantino distribuito dai manifestanti è più che mai esplicativo: prossima fermata, diritto alla mobilità per tutte e tutti. Gli obiettivi a cui mirano i ragazzi sono altrettanto chiari: trasporti gratuiti per gli studenti o quantomeno agevolazioni su tariffe e abbonamenti, trasporti sicuri e dignitosi al netto di una situazione attuale che invece vede gli alunni viaggiare in treni e autobus sempre più vecchi.

Per questo, i ragazzi annunciano uno sciopero di piazza per giovedì 17 novembre. Stessa data in cui si sciopererà per la questione alternanza scuola-lavoro: motivo per il quale alcuni studenti, nella giornata di mercoledì, avevano manifestato in centro nei pressi del Mc Donald’s.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.