Home Attualità “Ri-Costruire e Ri-Creare in dodici scatti d’autore”. Il calendario made in Bari...

“Ri-Costruire e Ri-Creare in dodici scatti d’autore”. Il calendario made in Bari a sostegno dei terremotati

Un’idea della barese Florisa Sciannamea che ha catturato l’attenzione di 12 donne di spicco della cultura locale e altrettanti professionisti della fotografia.

{loadposition debug}

Un progetto che nasce dalla voglia di contribuire in modo concreto e fortemente simbolico alla ricostruzione dei paesi che il 24 agosto sono stati vittime del terremoto. Un’idea della barese Florisa Sciannamea, che ha subito catturato l’attenzione di 12 donne di spicco della cultura locale e di altrettanti professionisti della fotografia per un calendario che ripropone negli scatti quadri famosi della storia dell’arte mondiale.

“L’idea inizialmente è partita pensando ad una raccolta di viveri di prima necessità, ma in seguito, riflettendo sulle modalità da applicare per ottenere il successo di questa operazione e soprattutto ascoltando le dichiarazioni della popolazione locale che sta chiedendo insistentemente di ricostruire i paesi e le case andate distrutte, abbiamo maturato un’opzione alternativa – spiega la promotrice dell’iniziativa – quella di raccogliere non viveri, ma fondi da inviare direttamente a sindaci  o ad associazioni onlus  saltando gli anelli burocratici e i filtri”.

“È nata così l’idea di creare un prodotto attraverso un canale che riteniamo altamente significativo e fondamentale per l’esistenza dell’umanità: quello dell’arte e della creatività – continua -. La scelta di individuare donne come comunicatrici espressive di creatività per dare forma al “prodotto” è nata dalla peculiarità che contraddistingue il genere femminile: la capacità innata di usare la fantasia nel creare e ricreare. Il prodotto a cui si è pensato è il calendario, un oggetto che ci accompagna per un intero anno, che consultiamo quotidianamente e che ogni giorno ci ricorda il tempo che passa”.

Le dodici donne che hanno contribuito alla realizzazione del calendario sono tutte professioniste nel loro settore. Claudia Attimonelli ricercatrice all’Università “Aldo Moro” di Bari dove insegna Cinema, Fotografia e Televisione e Semiologia del cinema e degli audiovisivi. Elisa Barrucchieri danzatrice, coreografa, direttrice artistica. Nole Biz, brillante performer multimediale. Barbara de Palma, che ama definirsi simpaticamente una teatrante impunita. Giusy Frallonardo attrice, regista, autrice e conduttrice televisiva. Rossella Malfa imprenditrice e titolare del Caffè dei Cento Passi , una caffetteria, libreria, sala tè e soprattutto un presidio antimafia non soltanto in memoria di Peppino Impastato. Mariella Lippo, impegnata da anni nella diffusione e promozione della Cultura. Franca Mazzei, che si definisce astrologa vegetariana e ribelle di sinistra e si occupa in particolare di affettività e comunicazione. Maria Passaro, socia del Teatro Osservatorio. Tiziana Schiavarelli attrice, autrice, regista barese. Florisa Sciannamea docente di Storia dell’Arte e del Costume. Mariella Soldo è drammaturga e regista teatrale.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=aYlIT6FPSPc&app=desktop” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]

 

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo