/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, al via il primo campionato nazionale di tiro a segno dell'Aeronautica Militare

Bari, al via il primo campionato nazionale di tiro a segno dell'Aeronautica Militare

Da oggi fino a venerdì, al Tiro a Segno di Bari le gare aperte a tutti.


1 ora di tempo per sparare dai 40 ai 60 colpi a testa, con pistola o carabina ad aria compressa. Dopo anni di silenzio, il tiro a segno torna protagonista con un campionato nazionale ospitato per la prima volta dall’aeronautica militare di Bari. da oggi a venerdì, dalle 09:00 alle 13:00 50 atleti provenienti da tutta l’Italia si sfideranno a colpi di pistola o carabina, a seconda della specialità. 4 le categorie. Open, Master, esordienti e Fedelissimi, ovvero personale in pensione. Quest’ultima è l’unica ad avere una partecipazione esclusivamente maschile. Le donne dell’aeronautica militare, a quanto pare, non vanno in pensione e danno filo da torcere agli altri partecipanti. L’idea del campionato è del gruppo amatoriale del commando scuole 3° regione aerea che ha sede proprio a Bari. Prima durante e dopo la gara i controlli sono serratissimi, sia degli strumenti sportivi (non chiamatele armi) che dell’abbigliamento, in particolare di quello utilizzato per la carabina. A decretare i vincitori la somma dei punti su ciascun bersaglio, sapientemente controllato con macchine speciali. Per ogni categoria sarà decretato il 1, 2 e 3 posto. Solo per gli Open, la finale si terrà venerdì: a contendersi il titolo di campione italiano di tiro a segno, gli otto atleti migliori. E il Direttore di Tiro, Luciano Emiliano lancia un appello: “Abbiamo bisogno del sostegno del pubblico. Veniteci a trovare”

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.