Home Attualità ‘Piazze Verticali’, festa al Madonnella: via Arcivescovo Vaccaro si colora grazie alla...

‘Piazze Verticali’, festa al Madonnella: via Arcivescovo Vaccaro si colora grazie alla voglia di stare insieme dei residenti

Balconi allestiti con luci, colori e decorazioni per una gara all’insegna dell’allegria che nel corso della giornata premierà i residenti più creativi. Banchetti in strada pieni di biscotti, cornetti e caffettiere. E tanta voglia di stare insieme per dar vita a una bella giornata di comunità. Succede a Bari, nel quartiere Madonnella, con via Arcivescovo Vaccaro che diventa il palcoscenico di una grande arena grazie a ‘Piazze Verticali’: evento pieno zeppo di incontri e relazioni organizzato nell’ambito del format di innovazione sociale ‘La strada’, ideato dall’associazione Alibertà.

L’appuntamento, promosso dall’assessorato al Welfare con la rete di Bari Social Book, Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze, Educativa di Strada e Circo e Periferie, in collaborazione con l’assessorato allo Sviluppo economico, il Municipio I e l’associazione nazionale Carabinieri – sezione di Bari-Carbonara, andrà avanti fino a questa sera e oltre alla partecipazione dei residenti, vedrà impegnati anche artisti circensi, musicisti, narratori, illustratori, educatori e volontari.

Nel rispetto delle attuali disposizioni per il contrasto alla diffusione del Covid, l’accesso alla strada per i non residenti è contingentato. A spiegare tutti i dettagli dell’iniziativa, ci pensa l’assessore al Welfare, Francesca Bottalico. “Questa idea progettuale è nata durante il lockdown e non a caso riguarda la strada: divenuta in questi mesi il luogo emblematico dei limiti imposti, il simbolo da cui ripartire in modo responsabile, cercando nuove forme di socialità – spiega l’assessore -. Il nostro obiettivo è quello di innescare un percorso di conoscenza di prossimità con il vicinato, per ritrovarsi a una ‘giusta distanza’ in una vera e propria ‘piazza verticale’ che coniughi la necessità di sicurezza con il bisogno di relazione”.

“Perché questo avvenga – prosegue Bottalico -, è fondamentale il coinvolgimento dei cittadini. Ringrazio quindi tutti i residenti, i commercianti, i volontari e le associazioni che hanno voluto essere al nostro fianco per questa prima esperienza. Senza di loro non ce l’avremmo mai fatta. Ringrazio anche Francesco Brollo, che ci ha proposto questa bellissima idea. E tutti gli autori e gli artisti che partecipano a questa giornata di partecipazione e di festa. Un evento che vuole generare nuove relazioni positive nel rispetto delle misure previste per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version