Home Apertura Regione Puglia, approvato piano ospedaliero anti ‘seconda ondata’ Covid: 275 nuovi posti...

Regione Puglia, approvato piano ospedaliero anti ‘seconda ondata’ Covid: 275 nuovi posti in terapia intensiva

La Giunta regionale pugliese ha approvato il potenziamento della rete ospedaliera, come previsto dal Decreto Rilancio dopo l’emergenza Covid. I posti letto nelle terapie intensive sono aumentati di 275 unità, quelli in terapia semintensiva di 282. Previsti anche 474 posti letto in più di acuzie, 123 per la riabilitazione e 658 per la lungodegenza. “Con il provvedimento si vuole garantire anche un incremento dell’offerta sanitaria, nell’ipotesi di una eventuale recrudescenza della pandemia”, spiegano dalla Regione Puglia.

“Stiamo lavorando – ha detto il presidente Michele Emiliano – ad ampliare l’offerta di salute per affrontare, anche grazie al lavoro della task force ogni possibile peggioramento della situazione epidemica, in modo da non mettere in difficoltà gli ospedali e per garantire cure di alto livello a tutti i cittadini pugliesi, pur sapendo che la prevenzione e il distanziamento sociale sono i nostri migliori alleati”.

La Giunta ha provveduto anche a riorganizzare la rete emergenza-urgenza ospedaliera e dovranno essere riorganizzati e ristrutturati i Pronto Soccorso per separare i percorsi e creare aree di permanenza dei pazienti in attesa di diagnosi.

“Il tempo di permanenza in attesa di ricovero – dicono dalla Regione – deve essere ridotto al minimo, anche in considerazione alle esigenze di distanziamento tra i pazienti durante le procedure diagnostico-terapeutiche, al fine di evitare il sovraffollamento e di non provocare rallentamento o ritardi della gestione della fase preospedaliera del soccorso sanitario”.

Deve essere garantita, inoltre, la separazione dei percorsi rendendola definitiva. In pronto soccorso devono essere previsti ambienti per l’isolamento e il biocontenimento dei pazienti, con sale appositamente dedicate, anche in ambito pediatrico.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version