Home Attualità Bari, Comune candida la riqualificazione della villa confiscata al clan Di Cosola

Bari, Comune candida la riqualificazione della villa confiscata al clan Di Cosola

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il complesso immobiliare di Ceglie del Campo diventerà presto una fattoria sociale 

A poche ore dalle condanne definitive emesse nell’ambito del processo ‘Hinterland’ al Clan Di Cosola, il Comune di Bari candida al PON Legalità 2014-2020 un progetto di recupero e riconversione del complesso immobiliare di Ceglie del Campo, che diventerà presto una fattoria sociale. Il complesso, in Contrada Chiancone, comprende unità abitative a corte e depositi per una superficie complessiva di 430mq di cui 170 mq abitativi e 260mq adibiti a deposito. I manufatti verranno ristrutturati e messi in sicurezza attraverso l’autocostruzione e successivamente saranno avviate sperimentalmente attività agricole di produzione biologica, utilizzando progressivamente i diversi terreni confiscati alle mafie sul territorio di Bari.