/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, esposta l'auto della scorta di Giovanni Falcone

Bari, esposta l'auto della scorta di Giovanni Falcone

La teca contenente la macchina ospitata nell'oratorio del centro giovanile Redentore

Esposta questa mattina a Bari la 'Quarto Savona Quindici', l’auto che scortava Giovanni Falcone nel giorno della strage di Capaci sulla quale lavoravano Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, i tre poliziotti della scorta del magistrato palermitano che persero la vita nella strage di Capaci.  La teca contenente la macchina si può ammirare nell’oratorio del centro giovanile Redentore in via Martiri d’Otranto. Le iniziative sono organizzate nell’ambito del progetto “Sulla scorta degli uomini coraggiosi” promosso dalla sezione Sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale della Regione Puglia in collaborazione con l’Associazione Nomeni per Antonio Montinaro. Alla presentazione il sindaco di Bari Antonio Decaro: "Sono passati 24 anni da quella strage. E oggi ricordiamo la memoria di tre straordinari servitori dello Stato, che facevano parte della scorta di Giovanni Falcone. Persone di valore, coraggiose, di quelle che servono in questo Paese. Mi fa piacere che la manifestazione sia stata organizzata al quartiere Libertà, qui dove la mia amministrazione ha iniziato l'attività di lotta non repressiva alla mafia".   

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.