Home Attualità Covid a Modugno, Magrone: “Sei i positivi”. Ad Acquaviva i casi scendono...

Covid a Modugno, Magrone: “Sei i positivi”. Ad Acquaviva i casi scendono da 12 a 7 mentre a Terlizzi c’è un nuovo contagio

Il bollettino Covid diffuso nella giornata di ieri dalla Regione Puglia ha raccontato di 60 nuovi contagi registrati nella regione a fronte di 3.358 test analizzati. Il numero maggiore di casi, in tutto 22, è stato riscontrato in provincia di Bari e come sempre i sindaci dei vari Comuni interessati cercano di tenere aggiornati i propri concittadini attraverso i social network.

Nella serata di ieri, quindi, il primo cittadino di Modugno, Nicola Magrone, ha notificato la presenza in città di 6 casi positivi. “Risultano in ‘sorveglianza e isolamento fiduciario’ anche quattro persone che sono state sottoposte a tampone – spiega Magrone nel post – il quale ha dato risultato negativo. Altre tre persone, che non sono state sottoposte a tampone e che sono state poste comunque in quarantena per motivi diversi, concluderanno il loro periodo di isolamento tra qualche giorno. Questi dati riguardanti Modugno – aggiunge il sindaco – sono, in un certo senso, rassicuranti se si considera l’alta situazione di contagi creatasi in brevissimo tempo in tutte le città vicine a noi”.

È soddisfatto della situazione sul territorio cittadino anche il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci. Buone notizie sul fronte Covid – si legge in un post pubblicato su Facebook – Le persone positive al coronavirus sono scese da 12 a 7 su un totale di 21 soggetti in isolamento fiduciario. L’ottimismo, però, non deve indurci ad abbassare la guardia – aggiunge Carlucci -. Rispettiamo le distanze, indossiamo la mascherina, laviamoci sempre le mani ed evitiamo i contatti fisici”.

Salgono, infine, i casi a Terlizzi, dove i contagiati diventano due. “Purtroppo, pochi minuti fa ho ricevuto conferma dalle autorità sanitarie circa un secondo caso accertato di Covid nella nostra città – ha comunicato il sindaco Ninni Gemmato -. Voglio ricordare che in questi casi le autorità sanitarie attivano particolari procedure per individuare tutti i soggetti venuti a contatto con il paziente, al fine di contenere il rischio di contagio. Da parte mia non posso che ribadire l’invito ai cittadini ad adottare tutte le misure di prevenzione: distanziamento sociale, mascherina e lavaggio frequente delle mani. Alle due persone trovate positive a Terlizzi auguro, a nome anche dell’intera comunità, una pronta guarigione”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

error: Contenuti protetti
Exit mobile version