Home Attualità Covid, Fimmg Puglia rilancia l’appello di Anelli: “Il 118 è al collasso....

Covid, Fimmg Puglia rilancia l’appello di Anelli: “Il 118 è al collasso. La regione diventi zona rossa”

“Il sistema del 118 in Puglia è già oggi al collasso. Se vogliamo evitare altre morti, occorre rendere subito la regione zona rossa”. Nicola Gaballo, referente Emergenza Urgenza della Fimmg Puglia fa suo l’appello lanciato ieri da Filippo Anelli, presidente dell’Ordine dei medici di Bari e della Federazione nazionale degli Omceo.

“Le chiamate continuano ad arrivare e i mezzi di emergenza non ce la fanno a stare dietro a tutte – racconta Gaballo -. I casi Covid sono in costante aumento e noi veniamo coinvolti anche nei trasporti secondari, di ospedale in ospedale, in cui potrebbero invece essere impiegati mezzi dedicati”.

Il risultato è che il 118, ad oggi, non riesce più già a coprire le emergenze di altro genere. Come è apparso evidente anche a Bari, ieri mattina in via Sparano, e prima ancora a Noci, dove la settimana scorsa una donna di 68 anni è morta aspettando un’ambulanza arrivata 50 minuti dopo la chiamata d’emergenza.

“La regione stili subito protocolli per definire il trasporto e la gestione dei pazienti positivi – conclude Gaballo -. Servono regole e percorsi certi, in modo da velocizzare i tempi e impiegare al meglio le risorse dedicate all’emergenza, che in questa fase sono preziosissime”.