/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bitritto, il porta a porta funziona: a dicembre raccolta differenziata quintuplicata rispetto ai mesi precedenti

Bitritto, il porta a porta funziona: a dicembre raccolta differenziata quintuplicata rispetto ai mesi precedenti

Ottimi i risultati del mese di dicembre per la raccolta differenziata a Bitritto. La percentuale di raccolta differenziata si è quasi quintuplicata rispetto al passato raggiungendo nel primo mese di avvio il 75,81% a fronte di una percentuale media dei mesi precedenti del dell’anno 2016 ferma al 16.00%. Un risultato reso possibile grazie all’impegno e la partecipazione attiva dei cittadini che con determinazione hanno iniziato a cambiare le proprie abitudini, e per merito della grande dedizione degli operatori che hanno compreso l’importanza storica di questa nuova raccolta e hanno svolto il proprio lavoro con grande responsabilità e impegno.

Da un’analisi più dettagliata dei dati di conferimento si evince che l’incidenza percentuale delle diverse frazioni merceologiche è assolutamente positiva. Nella copertura della torta dei conferimenti, infatti, gli imballaggi rappresentano ben il 31,7% del rifiuto raccolto (6,5% imballaggi in cartone; 9,3% plastica, 8,8% vetro; 7% imballaggi in carta e cartone); l’organico e il verde il 39,48%, le altre raccolte differenziate il 4,64% e solo il 24,19% è rappresentato dal rifiuto non differenziato. Questo significa che più di 200mila chili di rifiuti nel solo mese di dicembre sono stati sottratti alle discariche.

“Sono orgoglioso dei miei cittadini e di come stanno rispondendo a questo nuovo sistema di conferimento dei rifiuti – commenta il sindaco di Bitritto, Giuseppe Giulitto -, anche se esiste ancora qualcuno che non si adegua. Posso comprendere le difficoltà ma questo non giustifica azioni di abbandono. Su queste vigileremo e lo faremo in modo molto duro con azioni di controllo su tutto il territorio da parte dei vigili e dell’amministrazione comunale, anche con l'uso di strumenti tecnologici. Non intendiamo lasciare spazio agli sporcaccioni ma, anzi, siamo intenzionati a individuarli e a multarli, dove necessario, per migliorare ancora i già ottimi risultati raggiunti”.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.