Home Attualità Covid, l’allarme dei birrifici pugliesi. Loiacono: “Paghiamo tasse su produzione, non sul...

Covid, l’allarme dei birrifici pugliesi. Loiacono: “Paghiamo tasse su produzione, non sul venduto”

“La vuoi una birra? Per adesso no, non si può”. È l’introduzione di una lunga lettera scritta dai birrifici di alcune regioni del Sud Italia. Il settore, come altri del gruppo Horeca, paga le conseguenze della pandemia. Con l’aggravante del mancato inserimento dei birrifici artigianali nelle categorie beneficiarie dei ristori.

A questo si aggiunge l’ulteriore disposizione prevista da un decreto del 2019 che impone, a partire dal 31/12/2020, l’installazione di un contalitri per la verifica del mosto prodotto. In pochi sanno infatti che anche sulla birra si pagano delle accise e l’obbligo di provvedere a questo ulteriore adempimento attraverso un apparecchio da installare negli impianti, rappresenta un costo in più che in questo momento cade ulteriormente sulla testa di questa categoria di imprese. A spiegare la situazione a Telebari è stato Mimmo Loiacono del Birrificio Bari.

La categoria ha avviato interlocuzioni con rappresentanti della politica nazionale. Ma la crisi del Governo complica ulteriormente le cose, in un momento già di per sé difficile per l’economia.

Exit mobile version