/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, allarme cinghiali al San Paolo: controlli della polizia metropolitana e potenziamento della segnaletica stradale

Bari, allarme cinghiali al San Paolo: controlli della polizia metropolitana e potenziamento della segnaletica stradale

Maggiori controlli da parte della polizia metropolitana e potenziamento della segnaletica sulle strade provinciali limitrofe all’area del Parco di Lama Balice. Sono questi i primi interventi predisposti dalla Città metropolitana di Bari per arginare il fenomeno della presenza dei cinghiali che, sempre più spesso, si riversano durante le ore notturne nel centro abitato di Bari, in particolare nel quartiere San Paolo e nelle zone limitrofe all’aeroporto di Palese.

A partire da questo fine settimana saranno potenziati i controlli da parte della polizia metropolitana con un servizio speciale nelle zone interessate per scongiurare danni a persone e cose ed evitare che sconfinino in aree abitate.

“Si tratta di risposte immediate e concrete in attesa che diventi attuativo il regolamento per la Programmazione e Pianificazione del prelievo Venatorio e del controllo del Cinghiali, il primo che disciplina la caccia ed il controllo di tali specie, approvato dal consiglio metropolitano lo scorso dicembre e, attualmente, al vaglio della Regione Puglia – dichiara il consigliere delegato alla Promozione e Coordinamento dello Sviluppo Economico, Antonio Stragapede - . Inoltre, nelle more del trasferimento definitivo della delega caccia e pesca alla Regione, è in cantiere l’acquisto di segnaletica sonora che allontana i cinghiali dai centri abitati e dalle strade”.

Il Servizio Viabilità della Città Metropolitana sta anche provvedendo al potenziamento della segnaletica di “attraversamento animali selvatici” lungo le strade provinciali ubicate in prossimità del Parco di Lama Balice, in particolare sulla strada provinciale Bitonto – Aeroporto, la Modugno – Palese, fino alla poligonale di Bitonto, e la strada provinciale 231.

“Nei prossimi giorni sarà effettuata una ricognizione del territorio – conclude il consigliere delegato alla Viabilità, Michelangelo Cavone - al fine di individuare, attraverso tracce di impronte, i percorsi di strada abitualmente utilizzati da tali specie di animali al fine di adottare ulteriori idonee misure di sicurezza”.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.