/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, cittadinanza onoraria al magistrato Di Matteo: approvata in Consiglio comunale la proposta del M5S

Bari, cittadinanza onoraria al magistrato Di Matteo: approvata in Consiglio comunale la proposta del M5S

Il magistrato antimafia Antonino Di Matteo, detto Nino, sarà presto cittadino onorario della città di Bari. Nella seduta di martedì 14 febbraio infatti, il consiglio Comunale ha approvato all'unanimità l'ordine del giorno del Movimento 5 Stelle, proposto dai consiglieri Sabino Mangano e Francesco Colella. Il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati di Palermo, a causa della sua attività, è sotto scorta dal 1993.

“Il Comune di Bari ha il diritto e dovere di mandare un messaggio forte, chiaro ed inequivocabile di grande solidarietà – scrivono in una nota i pentastellati -. Dare l'esempio, in qualità di istituzione pubblica, di attenzione e vicinanza all’operato dei magistrati antimafia che operano su tutto il territorio nazionale, ivi compresa la Regione Puglia, flagellata come il resto del Paese, dalle infiltrazioni malavitose a tutto spessore nella società civile, come emerso dagli ultimi fatti di cronaca ed indagini giudiziarie”.

“Un modo per non lasciare solo questo coraggioso magistrato – continuano -, e in nome suo, tutti i magistrati impegnati nella lotta alla mafia. Un modo per esprimere, con questo gesto di vicinanza, piena solidarietà, senso civico e morale, di una comunità che intende rendere omaggio ad un uomo, simbolo di un’Italia che con dedizione, impegno e senso del dovere, porta avanti il proprio lavoro di ricerca della verità, nonostante le violente pressioni a cui lui ed i suoi familiari sono sottoposti”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.