Home Attualità Scuola, appello dei sindacati alla Regione: “Ripristinare Tavolo sulla sicurezza delle scuole”

Scuola, appello dei sindacati alla Regione: “Ripristinare Tavolo sulla sicurezza delle scuole”

“Le altre regioni non sacrificano il diritto allo studio, mettendolo in secondo piano. La Puglia sì. Chiediamo un tavolo di concertazione con la Regione, per poter guardare con verità la scuola”. È la richiesta scritta attraverso un comunicato congiunto, a firma di Cism-Usmi Scuola Puglia, Fidae Puglia e Basilicata, Fism Puglia, Cisl scuola Puglia, Anp Puglia, Confcooperative Puglia, Aninsei Confindustria Puglia Basilicata.

“L’attuale ordinanza – sottolinea suor Francesca Palamà, delegata Usmi scuola Puglia – ha fornito delle tabelle sui contagi nelle scuole, ma non ci spieghiamo come questi numeri possano giustificarne la chiusura, specie se siamo in zona gialla”.

“Non si capisce la motivazione per la quale tali dati non siano stati forniti prima – si legge ancora nel comunicato –  nonostante fossero stati ripetutamente richiesti. Non si può condividere un’impostazione che continua ad affidare alle famiglie o alle scuole la drammatica scelta sul bilanciamento tra diritto alla salute e diritto allo studio”.

“A questo punto – precisano nel documento – appare più che mai opportuno ripristinare il funzionamento del Tavolo Regionale sulla sicurezza delle scuole di ogni ordine e grado, dai servizi educativi e delle scuole infanzia fino agli istituti superiori per affrontare anche in maniera specifica le criticità delle scuole pubbliche paritarie. Le scuole pubbliche paritarie continuano a chiedere che le decisioni regionali siano improntate a un criterio di massima chiarezza, evitando tutte le attuali incertezze che aumentano la conflittualità e acuiscono quel divario sociale, che contraddice lo straordinario progetto di eguaglianza contenuto nelle norme costituzionali dedicate al diritto allo studio”.

Exit mobile version