Home Attualità Vaccini over 80, disagi per anziani costretti ad andare fuori Bari: “Senza...

Vaccini over 80, disagi per anziani costretti ad andare fuori Bari: “Senza patente, mi accompagna mia figlia”

La soglia delle 250mila dosi somministrate è stata superata. Ammontano invece a 100mila le scorte attualmente disponibili in Puglia. Procede la campagna vaccinale anti-Covid. Che non sarebbe stato facile era immaginabile e ora si cerca di adeguare in corso d’opera l’organizzazione alle dosi vaccinali che man mano arrivano in regione.

La chiave di lettura è soprattutto questa: la tipologia di vaccino va destinata a determinate fasce di popolazione in base alle indicazioni fissate dall’AIFA. È il caso per esempio del vaccino AstraZeneca che può essere somministrato alle persone di età compresa tra 18 e 65 anni, ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili.

Vista la disponibilità di una buona quantità di dosi di questo vaccino si è deciso di iniziare a utilizzarlo per proteggere la fascia dei servizi essenziali, a partire dai lavoratori del mondo della scuola. Gli over 80, cui faranno seguito i soggetti fragili affetti da patologie, stanno ricevendo infatti Pfizer e Moderna.

E a proposito di questa fascia non stanno mancando i disagi sulle prenotazioni: le disponibilità in città sono solo a lungo termine e gli unici slot disponibili riguardano i comuni limitrofi. Molti anziani stanno lamentando la difficoltà a raggiungere gli altri paesi. Probabile che la ASL riveda la collocazione dei punti vaccinali per migliorare l’erogazione del servizio.

error: Contenuti protetti
Exit mobile version