Home Attualità Altamura, truffa da 218mila euro nell’ambito dei contributi comunitari nel settore agricolo:...

Altamura, truffa da 218mila euro nell’ambito dei contributi comunitari nel settore agricolo: tre denunce

La Guardia di Finanza, al termine di una accurata indagine, ha denunciato tre persone di Altamura per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche”: negli ultimi 8 anni avrebbero percepito indebitamente contributi comunitari per oltre 218mila euro.

I tre avevano dichiarato all’AGEA – l’Agenzia Generale per le Erogazioni in Agricoltura – di aver avviato una fittizia attività agricola al fine di ottenere l’assegnazione gratuita dei cosiddetti “titoli della Riserva Nazionale” e creare i presupposti di fatto e di diritto per percepire “contributi pubblici comunitari”.

Le Fiamme Gialle hanno ricostruito l’intera vicenda, partita nel 2011 con la richiesta di contributi pubblici relativi alla coltivazione di oltre 12 ettari di terreno di proprietà del Comune di Altamura, concessi in locazione a un anziano signore.

Nello specifico, al fine di ottenere i “titoli gratuiti” dall’AGEA, uno dei tre indagati, di concerto con gli altri due, ha simulato il subentro nella conduzione dei terreni comunali, dichiarando falsamente di aver avviato una nuova attività e di non avere, nei cinque anni antecedenti, gestito una società agricola. Il presunto “nuovo agricoltore” è risultato, invece, ricoprire la qualità di socio di una impresa agricola, da oltre trent’anni, insieme agli altri due soggetti.

I Finanzieri, inoltre, hanno denunciato i tre soggetti alla Corte dei Conti di Bari, in relazione al danno erariale cagionato per oltre 218mila euro, elevato sanzioni amministrative e provveduto a segnalare il fatto all’AGEA per la sospensione di ulteriori erogazioni e per il recupero dell’illecito percepito.

error: Contenuti protetti
Exit mobile version