Home Attualità Covid, medici di medicina generale a Emiliano: “Disservizi in fase di prenotazione....

Covid, medici di medicina generale a Emiliano: “Disservizi in fase di prenotazione. Tamponi ritardati”

“Nel corso dell’attività” di contact tracing in Puglia i “medici di medicina generale stanno ricevendo numerose segnalazioni di errore agenda per diverse motivazioni che inficiano la prenotazione” del tampone “e costringono i medici a dover riprogrammare le prenotazioni stesse. Si fa inoltre rilevare che anche quando la prenotazione viene confermata, la data attribuita dal servizio può essere finanche 8-9 giorni oltre quella richiesta dal medico”.

È quanto denunciano i sindacati medici di Cgil Fp, Smi, Snami e Confintesa in un documento inviato, tra gli altri, anche al governatore Michele Emiliano e all’assessore regionale alla Sanità, Pierluigi Lopalco.

“Tali disservizi – scrivono i medici – determinano pesanti ricadute, prolungando i tempi di quarantena/isolamento per il cittadino, che spesso non può riprendere la sua attività lavorativa individuale o dipendente, e moltiplicando il lavoro del medico che per di più si vede costretto a dover prolungare ingiustificatamente i certificati di malattia lnps”.

Secondo i medici, “le cause di errore sembrerebbero addebitabili in parte a problemi informatici legati alla piattaforma ma soprattutto all’indisponibilità di spazi nelle agende per l’insufficiente numero di tamponi eseguiti nelle diverse sedi preposte”. Per questi motivi, concludono, “si chiede che dette criticità siano urgentemente risolte”.

error: Contenuti protetti
Exit mobile version