Home Attualità Torre a Mare, inaugurato il Giardino dei Paesaggi: un piccolo parco nella...

Torre a Mare, inaugurato il Giardino dei Paesaggi: un piccolo parco nella scuola Aquaro

È stato inaugurato stamattina, presso la scuola dell’infanzia Elisabetta e Chiara Aquaro di Torre a Mare, nel corso di una festa che ha coinvolto gli alunni e le famiglie, il “Giardino dei paesaggi” realizzato dalla Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi ed Enel Cuore Onlus nell’ambito del progetto “Fare scuola”.

 

I luoghi interessati dall’intervento sono gli spazi di interconnessione (zone di accoglienza, corridoi, atri/saloni/piazze), le sezioni/classi, gli atelier/laboratori delle scuole. “Sono felice di questo clima di festa che coinvolge le famiglie, i bambini e le scuole che hanno bisogno di tutto il nostro sostegno per portare avanti la loro attività – ha detto il sindaco Antonio Decaro – fondamentale per la crescita della comunità. Stiamo facendo di tutto per aumentare e migliorare gli investimenti sui diritti dell’infanzia e sulla conciliazione dei tempi della vita delle famiglie: in poco più di due anni abbiamo inaugurato due nuovi asili nido, due centri ludici per la prima infanzia, una scuola materna e stiamo lavorando per la messa in sicurezza di tante scuole in tutta la città. Con questo intervento proseguiamo nella riqualificazione degli spazi scolastici come luoghi di apprendimento e di crescita per le comunità dove i bambini imparano il valore del dono degli spazi belli e la condivisione della cura. Da oggi infatti saranno loro a prendersi cura di questo piccolo parco all’interno della scuola. Ringrazio vivamente la Fondazione Reggio Children ed Enel Cuore Onlus per aver scelto e inserito Bari nel Progetto Fare Scuola e per il loro impegno attivo e costante di supporto alle amministrazioni”.

 

“Le scuole custodiscono spazi straordinari come il giardino che inauguriamo oggi – ha proseguito l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano – che vanno progressivamente qualificati e aperti quanto più possibile alle famiglie e ai cittadini perché possano essere percepiti come opportunità di socializzazione e di crescita collettiva. Con le scuole abbiamo condiviso un percorso di apertura che sta dando i suoi risultati: penso alla valorizzazione degli orti scolastici, alla riqualificazione di corti interne e giardini, all’infrastrutturazione di auditorium e laboratori tecnologici, come pure all’allestimento delle biblioteche scolastiche che spero diventino presto presidi stabili di quartiere”.

 

[bt_slider uid=”1490457227-58d6928b4ba8b” target=”_blank” width=”0″ crop=”no” thumbnail_width=”800″ thumbnail_height=”600″ show_title=”no” centered=”yes” arrows=”yes” pagination=”bullet” autoplay=”5000″ speed=”600″][bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/Image-2049966548.jpg” title=”Image-2049966548.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/Image756084969.jpg” title=”Image756084969.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/Image-395766672.jpg” title=”Image-395766672.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/Image-1935194819.jpg” title=”Image-1935194819.jpg” link=”” parent_tag=”slider”][/bt_slider]

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo