Home Attualità Ex Om Carrelli, parte la bonifica: via l’amianto dai tetti. A maggio...

Ex Om Carrelli, parte la bonifica: via l’amianto dai tetti. A maggio riflettori sulla prima auto prodotta in stabilimento

Cartello di inizio lavori affisso sui cancelli e primi mezzi che varcano l’ingresso della fabbrica per portare in stabilimento gli strumenti che l’azienda incaricata utilizzerà per bonificare il fabbricato officina dall’amianto che caratterizzava la costituzione di copertura e pareti. Sono iniziate ufficialmente questa mattina le operazioni di restyling della ex Om Carrelli di Modugno, passata alla Tua Industries a dicembre, che a breve giro inizierà a produrre automobili innovative a marchio Lcv-Tua Autoworks.

I lavori di ristrutturazione dureranno circa 40 giorni. Tra la fine del mese di aprile e l’inizio di maggio è prevista anche la presentazione ufficiale della prima autovettura prodotta nel nuovo stabilimento, che sarà un modello smart: larga circa un metro e mezzo e lunga poco più di tre metri, con quattro posti all’interno dell’abitacolo e carrozzeria in materiale composito.

In quella occasione verrà anche rivelato il nome dell’auto. A giugno poi sarà presentato il primo prototipo omologato, che in questi mesi è stato lavorato a Torino. Tra settembre e ottobre infine, si darà il via alla produzione in quel di Modugno.

Buone notizie anche per quanto riguarda i lavoratori assorbiti dalla nuova proprietà. La settimana scorsa infatti si è tenuto in Regione un incontro tra gli stessi operai, i vertici aziendali e Leo Caroli, responsabile della task force regionale per il lavoro: superato l’ostacolo riguardante l’ammortizzatore e due mensilità della cassa integrazione in deroga accreditate dopo tre mesi di buio.

L’azienda ha inoltre comunicato ai lavoratori che da giugno dovrebbero iniziare i corsi di formazione riguardanti la produzione. Una produzione il cui inizio era programmato per il quarto trimestre del 2017 e che invece, come detto, potrebbe essere anticipata al mese di settembre.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo