Home Attualità Crisi da Covid, protesta ‘bianca’ di estetisti e acconciatori: “Il nostro lavoro...

Crisi da Covid, protesta ‘bianca’ di estetisti e acconciatori: “Il nostro lavoro non è un gioco” – FOTO

Parrucchieri ed estetisti riaprono per un giorno, seppure senza clienti. Sono esasperati e fanno sentire la propria voce attraverso un cartello affisso sulle vetrine: “Il nostro lavoro non è un gioco”. È l’apertura bianca organizzata da Confartigianato Puglia. Una manifestazione pacifica per ribadire le difficoltà del settore benessere, legato alla chiusura prolungata della zona rossa.

Soltanto a Bari sono quasi 3mila le aziende del settore in difficoltà, 9600 su tutta la regione. Qualcuna rischia di non riaprire più. Al danno economico si somma la beffa dell’abusivismo. “Per ogni professionista che chiude c’è un abusivo che si mette in moto”, riferisce Confartigianato e l’appello al governo è poter tornare subito a lavorare. “Oramai è una questione di sopravvivenza”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version