Home Attualità Giustizia, capi Uffici giudiziari di Bari al Ministero: “Serve altra sede vicino”

Giustizia, capi Uffici giudiziari di Bari al Ministero: “Serve altra sede vicino”

I capi degli uffici giudiziari di Bari hanno scritto al Ministero della Giustizia chiedendo di verificare la possibilità di acquisire un secondo edificio adiacente a quello che attualmente ospita Procura e Tribunale penale.

Lo ha deliberato la Conferenza permanente che si è riunita oggi, presieduta dal presidente della Corte di Appello di Bari, Franco Cassano. Ai dieci piani della sede di via Dioguardi, i vertici degli uffici giudiziari chiedono che si aggiungano i 15 piani della seconda torre ‘Ex Telecom’, accanto al palazzo.

Ospiterebbe il nuovo ufficio della Procura europea, altri uffici della Procura ordinaria, uffici del Tribunale, altre aule di udienza e la polizia giudiziaria, che attualmente si trova in un edificio in via Brigata regina, dalla parte opposta della città. Stando ad una stima fatta dalla Conferenza permanente, servirebbero per queste esigenze nove piani, ma la richiesta al Ministero è che si acquisisca l’intera torre. Gli uffici di via Arenula dovranno verificare la disponibilità della proprietà e la fattibilità del progetto.

Si tratterebbe comunque di una soluzione ponte, temporanea, per rispondere in tempi rapidi alle esigenze della giustizia penale barese che è ospitata in una sede ritenuta inadeguata e insufficiente. L’obiettivo finale di tutti, magistrati, avvocati e personale amministrativo, resta il Parco della Giustizia, nell’area delle ex caserme dismesse Milano e Capozzi, il cui cronoprogramma dei lavori prevede la realizzazione del primo lotto nel 2028.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version