Home Attualità Turismo, Confagricoltura: “In Puglia danni al settore da zona arancione”

Turismo, Confagricoltura: “In Puglia danni al settore da zona arancione”

Foto Confartigianato Puglia

“La permanenza della Puglia in zona arancione mentre quasi tutto il resto dell’Italia è in zona gialla sta influendo negativamente sulle prenotazioni negli agriturismi della regione”. Lo dichiarano Confagricoltura Puglia e Agriturist, spiegando che “la Puglia sta perdendo centinaia di presenze turistiche italiane e straniere. I clienti – sottolineano i rispettivi presidenti Luca Lazzàro e Giovanni Scianaticone – nel dubbio stanno prenotando i mesi estivi in altre regioni d’Italia reputandole, guardando le cartine dello stivale che i media nazionali ed esteri diffondono, ‘più sicure'”.

“Ben vengano dunque – continuano – le iniziative mirate a cercare di recuperare presenze. Tra queste plaudiamo all’iniziativa del presidente della Commissione commercio, artigianato, turismo e industria alberghiera del Consiglio regionale Francesco Paolicelli”, relativa alla somministrazioni dei vaccini nelle aziende e alle imprese turistiche dopo che saranno ultimate le vaccinazioni agli anziani e alle persone fragili, compatibilmente con la disponibilità dei sieri.

“Gli agriturismi per loro natura sono attrezzati a svolgere attività all’aperto e quindi a minor rischio e tante strutture pugliesi si stanno attrezzando. Ma questo sforzo – concludono – questo impegno nell’assicurare la sicurezza dei propri clienti, iniziato oltre un anno fa, oggi rischia di diventare vano se continueremo a restare in zona arancione anche a maggio”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version