Home Attualità Covid, negli ospedali pugliesi almeno 280 operatori sanitari non sono vaccinati

Covid, negli ospedali pugliesi almeno 280 operatori sanitari non sono vaccinati

Sono almeno 280 gli operatori sanitari pugliesi non vaccinati contro il Covid, tra medici, infermieri, Oss e altre figure professionali di ospedali pubblici e privati, ma il numero è per difetto perché all’appello mancano ancora i dati delle Asl Lecce, del Policlinico di Bari, degli Ospedali Riuniti di Foggia, del “Miulli” di Acquaviva delle Fonti e della “Pia Fondazione Panico”.

È quanto emerso questa mattina durante un’audizione in III commissione consiliare per fare il punto su quanti dipendenti sanitari hanno rifiutato il vaccino. Nell’Asl Bari non è vaccinato l’1,024% del personale medico e lo 0,31% di quello infermieristico e altri operatori, complessivamente 115, di questi 16 non avrebbero una giustificazione valida. Sono in fase di adozione provvedimenti di ricollocamento in altri servizi o sanzionatori.

Nell’Asl Bat il 99% dei dipendenti ha aderito alla campagna, sono 13 i non vaccinati: 2 con problemi sanitari, 10 ricollocati d’ufficio in ambienti compatibili col rischio, un provvedimento disciplinare avviato. Nell’Asl Brindisi, su 4mila dipendenti 50 non vaccinati ma di questi solo 9 hanno rifiutato la dose: 2 medici messi in ferie forzate, 7 infermieri ed Oss.

Nell’Asl Foggia su 301 dipendenti sanitari, 35 non sono stati sottoposti a vaccinazione: 28 in malattia lunga o aspettativa o già positivi covid o per altre ragioni sanitarie, 7 lo hanno rifiutato (1 medico, 1 ostetrica, 5 infermieri). Nell’Asl Taranto sono 54 i dipendenti non vaccinati per rifiuto: 1 medico, 28 infermieri, 4 Oss. Nella Casa di Cura Salus su 150 dipendenti e collaboratori, 5 non vaccinati. Nella Casa Sollievo della Sofferenza sarebbero 77 i dipendenti non vaccinati: 8 medici su 509, 44 infermieri su 1.241, 11 Oss su 298, 9 altre professioni sanitarie su 1.285, 5 biologi su 79.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui