/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, cane guida di non vedente investito sulle strisce pedonali. Il padrone: “Gemma sta bene ma così non si può vivere”

Bari, cane guida di non vedente investito sulle strisce pedonali. Il padrone: “Gemma sta bene ma così non si può vivere”

Antonio è un ragazzo non vedente. Vive a Bari e da circa un anno la sua quotidianità, la sua indipendenza, è legata a doppio filo a Gemma: un cane guida che lo aiuta negli spostamenti di ogni giorno per le vie del centro. Una coppia affiatata e ben assortita che ieri pomeriggio però è stata protagonista di una brutta avventura. Antonio la racconta nei dettagli.

“Sono arrabbiatissimo – scrive in un post su Facebook e ci racconta poi al telefono-. Ero su via De Rossi e mentre attraversavo via Calefati, sulle strisce pedonali e già al centro della strada, un’automobile non si è fermata e ha colpito Gemma, la mia bravissima e dolcissima cagnetta guida. Per fortuna mi sono fermato in tempo. Ho urlato come un pazzo. Gemma sta bene ma lo spavento è stato enorme”.

L’auto era in manovra di svolta ed è passata a semaforo verde ma il via libera era consentito anche ai passanti sulle strisce pedonali, che ovviamente in casi come questo hanno la precedenza. “Su Facebook ho chiesto al sindaco di intervenire con multe salatissime per chi non si ferma sulle strisce – ci dice -., ma non ce l’ho con lui. Piuttosto, me la prendo con i modi di fare di molti baresi. Non si può vivere così. Facciamo tanto per guadagnarci l'autonomia e poi veniamo limitati dall'inciviltà di alcune persone. È arrivato il momento di dire basta”.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.