/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

G7 Finanze, Decaro al Petruzzelli con ministri e governatori: "Benvenuti a Bari, città proiettata al futuro"

G7 Finanze, Decaro al Petruzzelli con ministri e governatori: "Benvenuti a Bari, città proiettata al futuro"

Sono state accolte al teatro Petruzzelli di Bari, dal sindaco Antonio Decaro, le delegazioni dei ministri e dei governatori delle Banche centrali che partecipano al G7 dell'Economia e delle Finanze in corso nel capoluogo pugliese da oggi e fino a sabato 13 maggio. Dopo un aperitivo di benvenuto e la foto di famiglia nel politeama, le delegazioni assisteranno a un concerto dell'Orchestra Petruzzelli, al temine del quale i ministri ceneranno in Prefettura. Uno spettacolo pirotecnico sul lungomare concluderà la prima giornata del vertice, che entrerà nel vivo domani.

 

Questo il discorso per intero del sindaco Decaro. “Buonasera a tutti, signore e signori. Benvenuti a Bari, la città delle opportunità, dove nessuno è straniero. Benvenuti nella città di San Nicola, il santo che unisce Oriente a Occidente, simbolo di pace, tolleranza e accoglienza. Siamo orgogliosi di ospitare nel nostro Castello Normanno Svevo i vostri lavori che affronteranno i temi prioritari dell’agenda politica internazionale, a cominciare dalla lotta alle disuguaglianze e alle povertà. Un impegno che deve vedere i Paesi più sviluppati della Terra perseguire una politica inclusiva, capace di sostenere la crescita e garantire condizioni di equità e di giustizia economica e sociale per tutti. Bari è lieta di accogliere le delegazioni del G7 mostrando il volto autentico di una grande città del Sud che si proietta nel futuro, orgogliosa delle proprie radici e della propria storia. Bari, però, è solo l’epicentro di una terra meravigliosa, costellata di luoghi incantevoli, luoghi e pietre che recano le tracce della grande storia, quella dei popoli e delle civiltà che l’hanno attraversata, e della storia minuta, quella dell’operosità delle donne e degli uomini che ne hanno animato l’identità e la cultura popolare. Vi auguro di poter attraversare la strada e visitare la nostra città vecchia. Un quartiere popolare dove vive tanta gente meravigliosa. Persone che ogni giorno devono fare i conti con le disuguaglianze, con la povertà. Il mio augurio è che, insieme a voi, anche le vostre politiche, anche le vostre decisioni attraversino quella strada. Cioè che passino dai tavoli degli incontri, alle case delle persone con l’augurio che cambino in meglio le loro vite. Che rendano quel quartiere, questa città, tutto il mondo, un posto più giusto dove vivere. Benvenuti a Bari!”

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.