Home Apertura Scuola, a Bari la prima campanella il 6 settembre al Salvemini: “In...

Scuola, a Bari la prima campanella il 6 settembre al Salvemini: “In 200 per il corso di socializzazione post Dad”

Foto sito Liceo Salvemini

di Silvia Dipinto

Tra i primi a sedersi tra i banchi a Bari ci saranno le matricole del liceo scientifico Salvemini. Entreranno in aula per la prima volta su base volontaria lunedì 6 settembre, per corsi di ‘prescuola’ e socializzazione. “Hanno aderito in duecento, quasi tutti gli studenti in arrivo dalla terza media al liceo – spiega la preside Tina Gesmundo, che ha immaginato questa novità per recuperare le difficoltà create dalla didattica a distanza – L’accoglienza speciale durerà una decina di giorni e sarà destinata anche agli studenti che cominceranno le classi terze, con rafforzamento in scienze, fisica e matematica”.

Segreterie a lavoro a pieno regime, dunque, e genitori in allerta per scoprire la data del ritorno tra i banchi, che ogni scuola decide sulla base dell’autonomia scolastica. I calendari sono in fase di pubblicazione: quasi tutti sceglieranno di anticipare la data prevista dal calendario regionale, che fissa come primo giorno di scuola il 20 settembre. Il liceo classico Flacco di Bari, per esempio, ha fissato il rientro tra i banchi per lunedì 13 settembre. Mercoledì 15 partono il comprensivo Balilla Imbriani, il 26esimo circolo didattico di Mungivacca e il comprensivo Umberto I San Nicola. Il centralissimo Mazzini Modugno accoglie i suoi alunni il 16.

Mascherine sempre indossate e Green pass obbligatorio per il personale docente e i collaboratori, come ricorda il ministero dell’Istruzione. “Senza il Green Pass non si può prendere servizio – ricorda Maria Iaia, preside del 26esimo circolo di Mungivacca, dopo la conferenza convocata dal ministro all’Istruzione Patrizio Bianchi – La mascherina si indossa sempre, non si può togliere in posizione statica al banco come era l’anno scorso”. Esenti dall’obbligo solo i bambini di età inferiore a sei anni e gli studenti con disabilità. E ancora, “la verifica del Green Pass è quotidiana – spiega – ma riguarda solo il personale scolastico, docente e ata. Sono possibili le visite guidate previa valutazione da parte dei Collegi dei docenti, consigliate le riunioni degli organi collegiali a distanza, soprattutto in questi primi giorni, ma non è vietato svolgerle in presenza”. Sulla piattaforma del ministero c’è la sezione “Iotornoascuola”, contenente i documenti in continuo aggiornamento.

Il liceo Salvemini ha intanto organizzato corsi di accoglienza per i ragazzi che arrivano dalla terza media. Dal 6 settembre al 15 le classi prime provenienti dalla scuola media su base volontaria potranno frequentare percorsi di rafforzamento delle competenze in inglese e matematica, finanziati con fondi Pon e del Piano Estate: su 270 nuovi iscritti hanno aderito in più di duecento. “E’ un esperimento di pre-scuola – spiega la preside Gesmundo – con l’obiettivo di supportare gli studenti maggiormente indeboliti dall’uso prolungato della Dad”. Tutti gli altri rientreranno in classe il 20 settembre. “L’accesso all’edificio scolastico a tutti gli utenti è consentito solo con la presentazione del Green pass o dell’autocertificazione”, recita intanto un avviso sul sito della scuola, che sta promuovendo con convinzione la vaccinazione di massa tra gli studenti.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version