Home Apertura Bari, per gli alunni di Piccinni e Corridoni primo giorno di scuola...

Bari, per gli alunni di Piccinni e Corridoni primo giorno di scuola al mare. Il preside: “Un rientro soft”

Giochi a cielo aperto, al mare, sulla spiaggia di Pane e Pomodoro: un primo giorno di scuola ‘alternativo’, per garantire agli alunni un rientro meno duro. L’iniziativa è dell’Istituto comprensivo Umberto I – San Nicola e mercoledì 15 settembre coinvolgerà le scuole primarie Piccinni e Corridoni.

“Non una novità, ma una tradizione del nostro istituto – spiega subito il dirigente scolastico, Giuseppe Capozza -. Abbiamo solo cambiato location. Negli anni scorsi, la vicina piazza Garibaldi. Questa volta Pane e Pomodoro, sperando di poter contare su una giornata soleggiata”. Gli alunni andranno regolarmente a scuola con zaino, astuccio e quaderno. Dopodiché, scaglionati per classi, raggiungeranno la spiaggia con bus privati. Una volta lì, attività e giochi per un’ora e mezza, e poi ancora a scuola fino al termine delle lezioni.

“Dopo lo stop dello scorso settembre, a causa delle limitazioni dettate dalla pandemia, abbiamo deciso di riprendere questa bella tradizione che rappresenta il nostro modo di ‘celebrare’ l’inizio dell’anno scolastico – dice ancora il preside -. Un approccio più soft, un rientro meno traumatico. Non una gita, ma un modo diverso di far vivere ai nostri studenti il passaggio dalla spensieratezza dell’estate agli impegni che porta in dote l’autunno”. Niente calzoncini e costumi, quindi. I bambini indosseranno la mascherina, innanzitutto, e la divisa: maglietta bianca e pantalone blu, con scarpe da ginnastica.

“Anche all’esterno delle quattro mura delle aule si può fare didattica – prosegue Capozza -. Si tratta di un’attività ludica, ma fino a un certo punto. In maniera indiretta i ragazzi potranno cimentarsi con la geografia, ad esempio. Con le scienze naturali. Magari si canta e si fa anche musica. Non si tratta di semplice intrattenimento. È un modo simpatico per conoscere le nuove maestre, rivedere quelle dello scorso anno ed i compagni”.

Tutti in spiaggia, quindi. Almeno 300 bimbi, nelle varie fasce orarie. Tutti, tranne i piccolissimi delle prime classi. “A loro daremo il benvenuto a scuola”, dice il preside. Primo giorno oltre i confini della consuetudine scolastica, infine, anche per i ragazzi più grandi della secondaria di primo grado San Nicola, terzo plesso dell’Istituto comprensivo. “Per loro – conclude il professor Capozza – con le associazioni del quartiere, vivremo gli spazi esterni della nostra struttura”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version